27esimaoraSindaca, prefetta, avvocata, assessora. Un disegno di legge regionale prescrive un linguaggio che recepisca i mutamenti sociali, riconoscendo il femminile per i termini relativi a professioni storicamente maschili.

Lo racconto in questo articolo con cui inauguro la mia collaborazione con La 27esimaora del Corriere della Sera.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...